spacer
spacer
Uredi vsebino
Home    Contatti    Mappa del sito
slo
hr
ita
en
Izberi skupino bannerjev Uredi seznam bannerjev
FB
spacer
spacer

TAC

Uredi vsebino


Tomografia Assiale Computerizzata (TAC)


L' Animal Hospital Postojna da novembre 2015 ha iniziato ad effettuare gli esami di diagnostica TC con un nuovo tomografo computerizzato, 16 strati, Hitachi Supria.La nuova tecnologia offre una ottima risoluzione delle immagini, ricostruzioni 3D precise e rende le procedure diagnostiche molto rapide, riducendo di conseguenza al minimo i tempi anestesiologici e ottimizzando la sicurezza del paziente.


Con lo sviluppo del primo apparecchio per tomografia assiale computerizzata (TAC) nel 1970, si aprì una nuova era nella radiologia diagnostica. La nuova tecnologia offriva un nuovo straordinario modo di visualizzare indirettamente gli organi e la loro struttura tridimensionale, cosa fino a prima impossibile.

Il costante miglioramento tecnologico, ha contribuito notevolmente ai progressi della medicina clinica. L'installazione di un apparecchiatura TAC presso il Centro Radiothérapie-Scanner nel centro veterinario Ecole Nationale d'Alfort a Parigi nel 1989, segna l’inizio della TAC dedicata alla medicina veterinaria. Lo sviluppo della tecnologia elicoidale e la progettazione di detettori di dimensioni sempre più ridotte ha poi aperto la strada alla concezione più moderna della TAC, e al suo impiego nella scansione ad alta definizione del torace dei polmoni e dello scheletro. La tomografia computerizzata è oggigiorno ampiamente utilizzata nella pratica veterinaria, e possiede un potenziale immenso, come strumento rapido ed efficace nella diagnostica per una vasta gamma di indicazioni.

Esistono diversi vantaggi che la TAC offre rispetto alla radiologia bidimensionale tradizionale. In prima istanza la TAC elimina completamente la sovrapposizione data dalle ombre di strutture poste al di fuori dell'area di interesse. In secondo luogo, in virtù dell'alta risoluzione di contrasto proprie delle immagini TAC, tessuti che differiscono in densità fisica per meno dell'1% possono essere distinte. Infine, i dati acquisiti con una singola seduta TAC possono essere visualizzati come immagini ricostruite nei piani assiali, coronali o sagittali facilitando il compito diagnostico.

Il principio di base della TAC è lo stesso della radiologia convenzionale, ossia la creazione di immagini a partire dalla rilevazione della variazione di assorbimento di raggi X da parte dei diversi tessuti del corpo. Poiché le immagini sono di tipo digitale, l’area studiata viene suddivisa in una serie discreta di elementi di volume (voxel), ai quali corrisponde un elemento unico d'immagine (pixel) rappresentato secondo una scala dei grigi. Minore  è il volume rappresentato da un pixel, maggiore è la risoluzione spaziale. L'attenuazione del fascio è direttamente proporzionale alla densità elettronica di tessuto presente nel voxel: il suo valore è chiamato "densitometrico". Un voxel con alta densità è rappresentato da un tono più chiaro. L'unità di misura della densità elettronica è l'HU (unità Hounsfield), la cui scala comprende 2001 diverse tonalità di grigio dal nero al bianco. La densità dell'aria assume un valore di -1000 HU, l’acqua 0 HU e l'osso compatto HU 1000. La TAC  produce un volume di dati che possono essere manipolati, attraverso un sistema noto come "windowing", al fine di visualizzare in modo ottimale tutte le strutture anatomiche del corpo, sulla base della loro capacità di bloccare il fascio di raggi X. L’esame può essere effettuato dopo infusione endovenosa di mezzo di contrasto iodato, favorendo una migliore differenziazione di strutture con densità simile, o per identificare anomalie di vascolarizzazione dei tessuti.


L’AHP è fornito di uno scanner TAC, situato in un’apposita area dedicata composta di una camera di scansione e di una sala di controllo schermata. I pazienti devono rimanere assolutamente fermi durante la scansione per evitare artefatti da movimento, e per questo motivo l'anestesia è sempre necessaria. Durante le scansioni, gli animali sono strettamente monitorati dalla sala di controllo. La maggior parte delle scansioni regionali può essere completata in pochi minuti.

La TAC è in genere indicata per integrare altri metodi convenzionali di diagnostica per immagini come la radiologia e l’ecografia. Nei cani e nei gatti viene utilizzato per la diagnosi e la pianificazione del trattamento in medicina interna, ortopedia e chirurgia dei tessuti molli, otorinolaringoiatria, chirurgia maxillo-facciale e odontoiatria. Rappresenta inoltre uno strumento essenziale in oncologia:

• Per identificare la presenza di tumori
• Per la determinazione dell’estensione locale dei tumori
• Per la ricerca di metastasi a distanza
• Come strumento di pianificazione del trattamento in chirurgia e radioterapia.

Nel nostro ospedale utilizziamo la TAC in collaborazione con la società Instrumentation tecnologies, progetto di sviluppo con tecniche di immagine medicale.


spacer
spacer
Uredi nogo